Notizie universitarie

Quartieri dove abitare a Milano: guida per studenti fuori sede

dove abitare milano
Quartieri dove abitare a Milano: una guida per studenti e lavoratori fuorisede che stanno per arrivare in città, con consigli e principali quartieri.
[toc]

Viaggio, studio, lavoro. I motivi per visitare Milano sono molti. Ogni anno, il capoluogo lombardo attrae decine di migliaia di persone, che dal resto d’Italia si trasferiscono per cercare nuove opportunità di carriera o di crescita personale. La ricerca di un alloggio, però, non è facile. Gli affitti in città sono tra i più cari e bisogna cercare a lungo prima di trovare la soluzione ideale. Se sei un lavoratore o uno studente fuorisede, questa guida fa al caso tuo. Introdurremo i principali quartieri dove abitare a Milano, i loro vantaggi e gli svantaggi.

Dove abitare a Milano: consigli generali

Se cercate casa a Milano, ricordatevi: non è tanto importante il quartiere dove abitare, ma la vicinanza dei mezzi pubblici, e soprattutto della metro. Si tratta, naturalmente, di una esagerazione, ma in città spesso si fa riferimento alla “regola dei 30 minuti”: in vicinanza di una stazione della metropolitana, in mezz’ora è possibile arrivare praticamente ovunque.

Sul costo degli affitti, il prezzo medio per una singola è di circa 500 euro, utenze incluse. Le doppie, invece, vanno sui 350. Le soluzioni per trovare casa variano: in genere, molti si affidano ai gruppi di affitto casa sui social, principalmente su Facebook. Da non trascurare, però, le numerose agenzie, che offrono servizi aggiuntivi ma che richiedono costi di registrazione anche elevati.

Quartieri dove abitare a Milano: Città Studi

Per chi si trasferisce a Milano per la propria formazione ma non vuole trascurare la city life, Città Studi è il quartiere ideale. Qui si trovano il Politecnico e la Statale di Milano, con tutti i principali dipartimenti, specie a carattere scientifico.

Si tratta di una zona abbastanza centrale, con prezzi accessibili ma in rialzo negli ultimi anni per via della crescente domanda. Viene servita dalla M2, la metro rossa, che collega buona parte del centro storico. Tra i mezzi di superficie, inoltre, si segnala una folta presenza di bus e tram con cui poter raggiungere tutta la città. L’abbonamento a prezzo agevolato ai mezzi di trasporto per gli studenti la rendono la zona ideale per vivere vicino all’università e spostarsi ogni volta che serve.


Aeroporto, Catania e Milano più vicine: due nuovi voli giornalieri con Linate


Quartieri Milano: Navigli e Bocconi

I quartieri Tibalidi, Navigli e Bocconi sono tra le zone più vive della città. Oltre alla sede della prestigiosa università, offrono una zona vivace e ricca di locali per la vita notturna, specie sui Navigli, dove soprattutto d’estate, ma anche durante il resto dell’anno, si concentra buona parte della movida milanese.

Dai Navigli passano la metro M2 e il passante ferroviario S9, oltre a diversi mezzi di superficie. Meno collegata la zona di Bocconi, da cui passano comunque tram e autobus urbani. Il costo degli affitti, tuttavia, non è per tutte le tasche, e se la sceglierete come quartiere dove abitare a Milano dovrete tenere in considerazione anche questo fattore.

Quartieri dove abitare: Isola

Isola è uno dei quartieri più alla moda della città, adatto a giovani coppie, studenti e lavoratori. Il costo degli immobili è in aumento, ma i prezzi sono ancora a cifre abbastanza abbordabili. Tra i luoghi simbolo del quartiere, il Bosco Verticale e piazza Gae Aulenti, diventati in pochi anni i simboli della nuova Milano e del suo “secondo” centro.

La zona è ben collegata, con la M3 (Linea Gialla) che taglia tutta la città da Nord a Sud e la M5 (Linea Lilla). A questa si aggiungono numerosi altri mezzi di superficie, che la rendono una zona perfetta per spostarsi ma anche da vivere.